Trapiantatore Manuale: Migliori modelli e Prezzi

Sei alla ricerca di un trapiantatore manuale? allora sei nel posto giusto! in questa guida andremo a vedere quali sono i migliori modelli in commercio e le caratteristiche più importanti da valutare prima di procedere con l’acquisto.

Un trapiantatore manuale è un attrezzo che permette di inserire nel terreno un numero elevato di bulbi di piante e ortaggi in rapida successione e senza piegarsi eccessivamente con la schiena. Se sei un professionista del settore oppure un semplice amante del giardinaggio, allora sai bene che molte operazioni di semina e di messa a dimora di nuove piantine richiedono posizioni del corpo molto scomode. Bene, con l’utilizzo di questo dispositivo arriverai a sera con la schiena e ginocchia meno doloranti e con una semina molto più prosperosa rispetto a quando la facevi in maniera totalmente manuale.

Cos’è un trapiantatore manuale?

Il funzionamento di questo dispositivo è molto semplice da comprendere: la struttura è dotata di un tubo in plastica (modelli economici) o metallo (modelli professionali) nel quale andrà inserito il bulbo della piantina o dell’ortaggio. Sulla parte inferiore del tubo è presente una punta apribile che, una volta conficcata nel terreno e azionata mediante l’apposito sistema di apertura a leva, creerà una nicchia nella quale andrà collocato il bulbo. La fuoriuscita di quest’ultimo avverrà in maniera automatica una volta aperta la punta, ti dovrai solamente comprimere un po’ la terra con il piede e il gioco è fatto! In sintesi, una trapiantatrice manuale ti permetterà di piantare un bulbo dietro l’altro senza fare la minima fatica siccome svolgerà praticamente tutto il lavoro più scomodo e faticoso.

La tipologia appena descritta è quella più professionale e costosa, volendo esistono delle alternative pensate per un utilizzo domestico (non a tubo). In questo caso la struttura è molto simile a una forbice gigante, non è presente un tubo di raccolta dei bulbi e questi dovranno essere inseriti uno ad uno all’interno della punta che andrà a creare l’alloggiamento del terreno.

Trapiantatore manuale: come si usa?

Come hai avuto modo di capire, l’utilizzo di questo dispositivo è molto semplice e intuitivo. Una volta collocato il bulbo all’interno del tubo, dovrai conficcare la punta nel terreno e azionare l’apertura di quest’ultima mediante il sistema di apertura governato dall’apposita leva. Una volta fatto, la punta avrà creato l’alloggio e inserito il bulbo al suo interno.

Queste semplici mosse ti consentiranno di piantare un numero considerevole di piantine e ortaggi in pochissimo tempo restando praticamente dritto con la schiena. Si tratta quindi di un’ottima soluzione per fare poca fatica, evitare di assumere posizioni scomode e per riuscire a mettere a dimora molti bulbi in terreni di grandi dimensioni. Ovviamente, un piantatore manuale è utilizzabile anche in orti, giardini e vivai. Gusto per fati un’idea, devi considerare che procedendo a velocità media, questo dispositivo permette di piantare circa 15 bulbi al minuto!

Migliore trapiantatore manuale: Classifica e prezzi

1. Trapiantatore Manuale Catral con punta da 80 mm rinforzata

Il primo modello che voglio consigliarti è questo trapiantatore della Catral. Si tratta di un dispositivo estremamente robusto e dotato di un tubo molto capiente, la sue lunghezza è di 90 millimetri mente il suo diametro di 80 millimetri consente di piantare piante e ortaggi con bulbi voluminosi. La punta si presenta molto solida e resistente, ti porterai a casa un dispositivo duraturo nel tempo e da poter utilizzare con qualsiasi tipo di terreno. La struttura è realizzata interamente in metallo e raggiunge un peso complessivo pari a 4 chilogrammi. Come per la maggior parte dei modelli professionali, anche questo trapiantatore manuale è dotato di un sistema di apertura a leva che garantisce un elevato livello di precisione. Se stai cercando un dispositivo di qualità in grado di svolgere lavori di livello professionale, allora questo modello fa sicuramente al caso tuo.

  • Struttura: metallo
  • Larghezza: 80 millimetri
  • Lunghezza: 90 centimetri
  • Peso: 4 chilogrammi
  • Accessori: punta rinforzata, manico staccabile

2. Piantatore Manuale Muggioli Multiplanter Large MPL

Questo piantatore manuale della Muggioli è di ottima fattura e dotato di una struttura realizzata interamente in acciaio zincato. Nonostante questo il suo peso non è eccessivo e raggiunge i 3,3 chilogrammi. Il tubo è molto resistente alla corrosione, ha una lunghezza di 97 centimetri e un diametro pari a 65 centimetri, riuscirai a piantare bulbi di media grandezza. Il sistema di apertura è a grilletto e, inoltre, è presente un’asta distanziatrice e pedale per poter regolare meglio la profondità di penetrazione della punta. In sintesi, si tratta di uno strumento estremamente robusto e semplice da utilizzare, ti agevolerà in maniera non indifferente durante le operazioni di messa a dimora di piantine e ortaggi.

  • Struttura: acciaio zincato
  • Larghezza: 65 millimetri
  • Lunghezza: 97 centimetri
  • Peso: 3.3 chilogrammi
  • Accessori: pedale, asta distanziatrice

3. Trapiantatore Professionale Transplanter 40

Continuiamo con un altro trapiantatore manuale professionale dotato di un tubo da 40 millimetri ma acquistabile anche con varianti da 60 millimetri e 80 millimetri. La struttura è realizzata in acciaio zincato e, come sempre, risulta molto robusta e resistente alle sollecitazioni. Lo stesso discorso vale per la punta, la sua durezza ti permetterà di lavorare anche terreni relativamente ostici e sassosi. Il punto forte di questo modelli risiede nella sue leggerezza che, nonostante la struttura in acciaio zincato, supera di poco i 2 chilogrammi. Il sistema di apertura è a grilletto, potrai quindi contare su un’elevato livello di precisione. In sintesi, questo modello spicca per la sua ottima maneggevolezza e precisione, grazie a lui riuscirai a realizzare nicchie e piantare bulbi anche in terreni duri senza piegare la schiena e senza fare un’eccessiva fatica.

  • Struttura: acciaio zincato
  • Larghezza: 40 millimetri
  • Lunghezza: 88 centimetri
  • Peso: 2.2 chilogrammi
  • Accessori: nessuno

4. Trapiantatore per Orto Cribbio 80 mm

Questa trapiantatrice manuale per orto è molto diversa rispetto ai modelli visti in precedenza: in questo caso non è presente il tubo centrale e la struttura è completamente aperta. Il cono viene aperto mediante un sistema a grilletto e il bulbo andrà collocato direttamente all’interno della punta. Questa tipologia risulta più lenta rispetto ai modelli a tubo ma permette di piantare bulbi con diametri notevoli (massimo 80 millimetri). Il suo prezzo è molto concorrenziale, la struttura è realizzata in metallo e ha una conformazione aperta che assomiglia molto a un paio di forbici. La punta si presenta molto resistente e in grado di perforare anche la terra molto dura e sassosa. Personalmente consiglio l’utilizzo di questo trapiantatore della Cribbio per piantare ortaggi in orti non eccessivamente vasti.

  • Struttura: metallo
  • Larghezza cono: 80 millimetri
  • Lunghezza: 82 centimetri
  • Accessori: senza tubolare, vassoio

5. Trapiantatrice Manuale BURG 70 mm

Come ultima alternativa mi sento di consigliarti questo trapiantatore della BURG, un modello professionale con struttura e cilindro realizzati in metallo. Anche in questo caso la punta perforatrice è ottima e molto resistente, il suo meccanismo di apertura a grilletto garantisce un elevato livello di precisione Il tubo di alloggio per i bulbi ha un diametro di 70 millimetri e una lunghezza di 92 millimetri. Anche se realizzato in metallo solido, questo piantatore per orto raggiunge un peso di soli 2 chilogrammi. La sua elevata leggerezza e le dimensioni non eccessive sono sinonimo di una perfetta maneggevolezza e semplicità di utilizzo, con questo modello riuscirai ad affrontare lunghe sessioni di lavoro anche su terreni duri e sassosi.

  • Struttura: metallo
  • Larghezza: 70 millimetri
  • Lunghezza: 92 centimetri
  • Peso: 2 chilogrammi
  • Accessori: nessuno

Guida all’acquisto di una trapiantatrice manuale

Anche se abbiamo già visto quali sono i componenti che compongono questo dispositivo, è bene analizzare quali sono tutte le caratteristiche più importanti prima di acquistare un trapiantatore manuale.

Per prima cosa è bene considerare il diametro del tubo, da questo dipenderà la grandezza massima dei bulbi che riuscirai a piantare. Un altro aspetto molto importante riguarda la resistenza dell’attrezzo, fai il possibile per optare per un modello realizzato interamente in acciaio e con punta rinforzata. Tieni presente che i modelli di fascia alta sono dotati di una punta talmente resistente da riuscire scavare nicchie anche nei terreni duri e ghiaiosi.

Andiamo adesso ad approfondire ognuna delle caratteristiche più importanti di una piantatrice manuale.

1. Grandezza del tubo

Il primo aspetto da prendere in considerazione è senza dubbio il diametro del tubo che dovrà ospitare i bulbi delle piantine. In linea generale, un tubo di piccole dimensioni è sufficiente per bulbi con un diametro di circa 40 mm, un tubo più voluminoso permette invece di gestire bulbi con un diametro massimo che si aggira sugli 80 mm. Utilizzare un trapiantatore dotato di un tubo eccessivamente grande rispetto ai bulbi che andrai poi ad erogare potrebbe risultare scomodo da utilizzare, questo perché i bulbi tenderanno a capovolgersi al suo interno durante lo scivolamento e dovrai sistemarli manualmente ogni volta.

Per quanto riguarda i trapiantatori privi di tubo, in questo caso il bulbo va inserito direttamente all’interno della punta. In genere, questi modelli permettono di gestire qualsiasi diametro inferiore a 80 mm. Di contro, il sistema di ricarica risulta più lento e, di conseguenza, si riuscirà a piantare un numero inferiore di bulbi in un tot periodo di tempo.

2. Durezza del terreno

Un altro componente chiave di un trapiantatore manuale è la durezza e l’efficienza della punta. Il mio consiglio è quello di optare per un modello professionale, così facendo avrai la certezza che la punta sia di ottima qualità e abbastanza resistente da penetrare e scavare anche nei terreni più duri e difficili. Tieni presente che il picchetto è dotato di una sorta di rinforzo che permette di rompere anche le superfici complesse, disporre di un modello poco resistente avrebbe sicuramente una durata di vita breve.

Per quanto riguarda appunto i modelli economici, molti di questi hanno prezzi super vantaggiosi ma spesso e volentieri montano una punta poco resistente. In questo casi la punta da molta fatica a penetrare all’interno di terreni abbastanza duri e, anche in caso dovesse farcela, le alette non hanno una forza sufficiente a creare la nicchia per l’alloggio del bulbo.

3. Tipo di maniglia (sistema di apertura)

I trapiantatori manuali professionali dotati di tubo in metallo sono abbastanza pesanti e dotati di un sistema di apertura a leva, la loro gestione richiede l’utilizzo di ambedue le mani. I trapiantatori a pistola si presentano più leggeri e facili da governare, l’assenza del tubo in metallo incide positivamente sulla loro leggerezza e li rende gestibili anche con una sola mano.

Andando ad analizzare gli aspetti positivi e negativi di entrambe le tipologie, si può tranquillamente affermare che i trapiantatori manuali professionali che richiedono l’utilizzo di entrambe le mani risultano più impegnativi da governare ma, come rovescio della medaglia, garantiscono un elevato livello di precisione. I trapiantatori manuali a pistola risultano invece più leggeri e gestibili ma decisamente meno precisi rispetto alla controparte professionale.

4. Facilità di utilizzo

Trattandosi di un dispositivo che molto probabilmente dovrà essere maneggiato per molto tempo, è importante che risulti comodo da adoperare. Come puoi facilmente immaginare, questa caratteristica tende a mancare soprattutto in tutti quei modelli che sono grandi e pesanti ma, per forza di cose, è il prezzo che bisogna pagare se si vuole disporre di un modello professionale.

Al contrario, un piantatore manuale di fascia medio-bassa è caratterizzato da un peso contenuto, dettaglio che ne agevola l’utilizzo per lunghi periodi di tempo. Come rovescio della medaglia, questa tipologia risulta meno precisa e permette di eseguire lavorazioni più approssimative.

5. Accessori forniti in dotazione

Nonostante molti modelli non includano nessun tipo di accessorio extra, in alcuni casi viene fornito un comodissimo porta bulbi. Questa sorta di vassoio permette di portarti appresso un buon numero di piantine in modo da limitare le pause necessarie per fare “rifornimento”. In dotazione si possono trovare anche altri accessorio molto interessanti, tra questi c’è un comodissimo pedale che funge da punto di affondo aggiuntivo e un regolatore di distanza per i bulbi.

Piantatori manuali più venduti

OffertaBestseller No. 2
ABREK PIANTATORE Veloce 3 BOCCHE con DISTANZIATORE TRAPIANTATORE PIANTINE BULBI Semi Piante Giardino ORTO
  • Il piantatore professionale è ideale per piantare: piantine, bulbi e semi velocemente e senza mal di schiena. Questo piantatore automatico per...
  • Questo piantatore manuale è uno strumento indispensabile nell'orto e riduce di molto i tempi di piantagione permettendo all'operatore di rimanere...
  • L'asticella distanziatrice, fissabile alla lunghezza desiderata tramite apposita fascetta, permette di posizionare le piantine sempre alla stessa...
OffertaBestseller No. 3
Agef Piantatore, Blu
  • Piantatore in acciaio
  • Qualità italiana
  • Marca: agef
Bestseller No. 4
Sunflower FLOR42770 Piantabulbi, Automatico
  • Il piantabulbi si apre e svuota la terra
  • Marchio: Sunflower
  • Piantabulbi Automatico
Bestseller No. 5
Legatrice per Piante, Tying Macchina Nastro Strumento per Vigneto, per Legare Fiori Frutta Verdura Pomodoro Melanzana, Lega Tape Tool Attrezzi Orto Pinza Legatrice
  • Risparmio Energetico. il reggiatrici professionali sono realizzati in acciaio e plastica di alta qualità. È possibile collegare facilmente le piante...
  • Risparmia Tempo: Avvolgendo e annodando in pochi secondi, risparmiando un sacco di tempo prezioso. puoi risparmiare più tempo nel tuo...
  • Facile da usare e comodo da trasportare, funziona ad alta efficienza e non fa del male alla pianta.
Bestseller No. 7
BRADAS - KT-Y6010, Piantabulbi Veloce in acciaio"de luxe", Trapiantatore foraterra manuale per bulbi, piantine e orto, Pianta Ortaggi con dimetro 6-9 cm, Piantatore con profondità fino a 10 cm.
  • REGOLABILE: Piantabulbi tipo regolabile, in acciaio, dotato di comoda impugnatura e scala graduata, ideale per piantare bulbi e ortaggi nel giardino,...
  • SEMPLICE: Il funzionamento dell'attrezzo è molto semplice e consente di velocizzare qualsiasi processo di trapianto e/o semina: si preme il pulsante...
  • DIAMETRO del piantabulbi: 6-9 cm.
Bestseller No. 8
Regalo di giardinieri di giardinaggio paesaggistico Maglietta
  • Questo è l'abbigliamento perfetto per un appassionato di giardinaggio, agricoltore, piantatore e chiunque ami il giardinaggio, la semina e i fiori....
  • Vestito divertente per ogni papà che ama fare i lavori in giardino e tenere l'erba falciata. Bel regalo per un padre che vive nel giardinaggio o...
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore
Bestseller No. 9
forbice da potatura elettrica campagnola motosega mini potatura trita legna a scoppio piegatrice cesoia set giardinaggio attrezzi grandi forbice giardino a batteria piantatore per orto pali vigneto
  • forbici potatura a batteria economiche svettatoio telescopico professionale a batteria utensili da lavoro elettrici albero con tronco di legno cesoia...
  • spaccalegna elettrico verticale usato forbici precisione kit piante da coltivare motosega piccola da potatura motosega potatura batteria forbici...
  • forbici da potatura elettriche cesoie motoseghe a scoppio da potatura mini motore elettrico asincrono raccogli more aspiratore foglie professionale...
Bestseller No. 10
TERRICCIO EXTRA-FINE PER LA SEMINA E LA COLTIVAZIONE DEGLI ORTAGGI E DELLE PIANTE AROMATICHE CONF. DA 45 LITRI
  • TerraBrill Semina ed Erbe aromatiche è un substrato ideale per la semina di ortaggi, piante aromatiche, piante ornamentali e per il trapianto e la...
Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]

Lascia un commento